Archivi della categoria: news

MESSAGGIO DELLA CEI IN VISTA DELLA SCELTA PER L’INSEGNAMENTO DELLA RELIGIONE CATTOLICA NELL’ANNO SCOLASTICO 2023/24

Pubblichiamo il Messaggio della Presidenza della Conferenza Episcopale Italiana in vista della scelta di avvalersi dell’Insegnamento della religione cattolica (IRC) nell’anno scolastico 2023/24. I dati relativi all’anno scolastico 2021/22 restituiscono un quadro di sostanziale stabilità, con una lieve crescita complessiva degli studenti che scelgono di frequentare l’IRC e una media nazionale di avvalentisi pari all’84,44%.

Cari studenti e cari genitori, nei prossimi giorni, procedendo all’iscrizione al primo anno dei diversi ordini e gradi di scuola, sarete chiamati a scegliere se avvalervi dell’Insegnamento della religione cattolica (IRC).
Si tratta di una scelta importante, che vi permette di partecipare alla costruzione del percorso educativo offerto dalla scuola. È infatti uno spazio di libertà e di responsabilità quello che avete davanti, un modo per sentire ancora più vostro il cammino di crescita umana e culturale che state compiendo o accompagnando.
Questo è vero in particolare per i giovanissimi che iniziano la scuola secondaria di secondo grado, ma vale anche per gli altri studenti e per i genitori, tutti protagonisti nel dare forma a quella “alleanza educativa” che è l’IRC in Italia. Alla presenza e alla qualificazione di tale insegnamento, infatti, partecipano lo Stato, nei suoi organismi centrali e territoriali, la Chiesa, le singole scuole, con gli insegnanti e i dirigenti, le famiglie e gli alunni stessi, mediante scelte consapevoli da cui emerge il loro essere “cittadini” nella e della scuola.
Anche per questa ragione l’IRC costituisce un’esperienza di grande rilievo nel panorama formativo, in quanto espressione di un “patto condiviso” fra enti e persone diverse, un patto stretto per il bene dei ragazzi e dei giovani e, di conseguenza, della società intera. Un patto che non li vede solo destinatari ma coinvolti in prima persona.
Scegliere è un verbo che esprime maturità e interesse. È un verbo essenziale per progredire nel cammino della vita. Lo ha ricordato papa Francesco parlando agli studenti di una scuola, durante il suo viaggio apostolico nel Bahrein: “Non esiste una vita senza sfide da affrontare.
E sempre, di fronte a una sfida, come davanti a un bivio, bisogna scegliere, mettersi in gioco, rischiare, decidere. Ma questo richiede una buona strategia: non si può improvvisare, vivendo solo di istinto o solo all’istante!”. Per imparare a scegliere – ha aggiunto il Papa – occorre “affinare lo sguardo interiore, imparare a giudicare le situazioni, a cogliere l’essenziale” e “lavorare sul cuore”, così da non restare indifferenti o mostrarsi insofferenti agli altri, ma reagendo “con un nuovo sogno di fraternità e di amicizia sociale che non si limiti alle parole”.
Siamo certi che avvalersi delle opportunità offerte dall’Insegnamento della religione cattolica a scuola aiuti a camminare nelle direzioni indicate da papa Francesco, anche grazie alla presenza di quei professionisti qualificati e autentici educatori che sono gli insegnanti di IRC, a cui vogliamo esprimere sincera gratitudine. Con questi pensieri e sentimenti, dunque, vi rinnoviamo l’invito ad avvalervi dell’Insegnamento della religione cattolica, per una scuola che guarda alla crescita integrale della persona e per una cultura generatrice di dialogo e di pace.

LE CHIESE DI SIENA-COLLE DI VAL D’ELSA-MONTALCINO E DI MONTEPULCIANO-CHIUSI-PIENZA SI PREPARANO A RICORDARE PAPA BENEDETTO XVI

IL 4/1 LA MESSA NEL DUOMO DI SIENA E IL 31/1 NELLA CONCATTEDRALE DI CHIUSI NEL TRIGESIMO DELLA MORTE

Mercoledì prossimo, 4 gennaio 2023, alle ore 18, presso il Duomo di Siena, il card. Augusto Paolo Lojudice, Arcivescovo Di Siena-Colle Di Val d’Elsa- Montalcino e vescovo di Montepulciano-Chiusi-Pienza presiederà la solenne celebrazione in suffragio del Papa Emerito, Benedetto XVI scomparso sabato scorso. Alla cerimonia, che si tiene alla vigilia dei solenni funerali che saranno presieduti il 5 gennaio da Papa Francesco in Vaticano, sono invitate tutte le comunità parrocchiali, le associazioni, i fedeli e le autorità.
Martedì 31 gennaio 2023, alle ore 17,30, nella concattedrale di Chiusi, nel trigesimo della morte di Benedetto XVI, il card. Augusto Paolo Lojudice presiederà la solenne celebrazione con i fedeli, le comunità parrocchiali, le associazioni e le autorità.

OGGI A SIENA L'ACCADEMIA DEGLI INTRONATI PRESENTA

“TADDEO DI BARTOLO A MONTEPULCIANO: IL TRITTICO DELL’ASSUNTA. STORIA, TECNICA, CONSERVAZIONE E RESTAURO”

Oggi, alle ore 17,30, presso l’Accademia Senese degli Intronati, Via di Città, 75 a Siena, si terrà la presentazione de libro “Taddeo di Bartolo a Montepulciano: il trittico dell’Assunta. Storia, tecnica, conservazione e restauro” di LAURA MARTINI.
Oltre all’autrice, intervengono:
• ALESSANDRO BAGNOLI, docente di storia e metodologia della conservazione e tutela e conservazione del patrimonio artistico dell’Università di Siena.
• ALBERTO CORNICE, Accademia degli Intronati.
• Don ANTONIO CANESTRI, vicario della diocesi di Montepulciano-Chiusi-Pienza.
“Con il trittico di Taddeo Di Bartolo – spiega Mons. ANTONIO CANESTRI, vicario della diocesi di Montepulciano-Chiusi-Pienza– ci ha lasciato una splendida opera d’arte, espressione di fede devota, attribuita alla spiritualità francescana, da lui sicuramente condivisa e conosciuta, al centro della quale c’erano lo sguardo al Cristo una fiduciosa devozione verso la Madonna”.
“Il restauro in tale contesto – aggiunge – è una straordinaria occasione per comprendere a fondo la genesi di un capolavoro dell’arte italiana “.

BREVE SCHEDA DEL LIBRO: Il delicato restauro del monumentale trittico dell’Assunta di Taddeo di Bartolo – oltre venti metri quadrati di superficie dorata e dipinta – ultimato nel 1401 per l’altare maggiore dell’antica pieve di Santa Maria a Montepulciano, poi trasformata in cattedrale nel Seicento, è stata l’occasione per una ricerca accurata sulla storia del dipinto. Il volume accoglie contributi che ne illustrano vari aspetti: i committenti, le ragioni di un’opera così imponente e preziosa per materiali e tecniche utilizzate, destinata a una chiesa di dimensioni consuete in un borgo medievale in espansione, la scelta del pittore Taddeo di Bartolo, protagonista dell’ultima fase del gotico senese, ancora fedele testimone della grande tradizione pittorica del primo Trecento. Segue poi la parte sul restauro, iniziato nel 2017, ancora da ultimare, con l’esame delle tecniche, dello stato di conservazione attuale, degli ultimi tre interventi documentati, nonché degli importanti risultati delle indagini conoscitive e diagnostiche, propedeutiche alla messa a punta della metodologia adottata nelle fasi del restauro, specie nella pulitura; indagini che hanno pure rilevato straordinari disegni sottostanti lo strato pittorico, poi non realizzati dall’artista.

FOLLA A SAN PIETRO PER L’ULTIMO SALUTO A BENEDETTO XVI. PRESENTE ANCHE IL CARD. LOJUDICE

Si è svolta questa mattina in una Piazza San Pietro gremita la Messa esequiale per il Papa emerito Benedetto XVI.

A presiedere il rito è stato Papa Francesco, mentre a celebrare è stato il il cardinale Giovanni Battista Re, decano del Collegio Cardinalizio, insieme a oltre 3000 concelebranti, tra cardinali, arcivescovi, vescovi, sacerdoti, patriarchi. Tra loro anche il Card. Augusto Paolo Lojudice, Arcivescovo di Siena-Colle di Val d’Elsa-Montalcino e Vescovo di Montepulciano-Chiusi-Pienza.

Al centro del sagrato, su una pedana rivestita di velluto rosso, il feretro di Joseph Ratzinger, con il Vangelo aperto. Mons. Georg Gänswein, il suo segretario particolare, che ha deposto il vangelo sulla bara e l’ha baciata, è seduto accanto alle Memores Domini che sono state accanto a Benedetto XVI nel Monastero Mater Ecclesiae. Tra i presenti, anche il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella e il Presidente del Consiglio, Giorgia Meloni.

«Anche noi, saldamente legati alle ultime parole del Signore e alla testimonianza che marcò la sua vita, vogliamo, come comunità ecclesiale, seguire le sue orme e affidare il nostro fratello alle mani del Padre: che queste mani di misericordia trovino la sua lampada accesa con l’olio del Vangelo, che egli ha sparso e testimoniato durante la sua vita», ha detto il Papa nell’omelia, tutta incentrata sulle ultime parole pronunciate da Gesù sulla croce, ascoltate ne Vangelo letto poco prima: “Padre, nelle tue mani consegno il mio spirito”.

«Come le donne del Vangelo al sepolcro – ha aggiunto -, siamo qui con il profumo della gratitudine e l’unguento della speranza per dimostrargli, ancora una volta, l’amore che non si perde; vogliamo farlo con la stessa unzione, sapienza, delicatezza e dedizione che egli ha saputo elargire nel corso degli anni. Vogliamo dire insieme: ‘Padre, nelle tue mani consegniamo il suo spirito’».

«Benedetto, fedele amico dello Sposo, che la tua gioia sia perfetta nell’udire definitivamente e per sempre la sua voce!», sono state le parole con cui Francesco ha concluso l’omelia.

CHIANCIANO, DOMENICA 8 GENNAIO IL NUOVO INCONTRO DEGLI ANIMATORI SINODALI. PRONTE LE SCHEDE PER IL 2023

Domenica prossima, 8 gennaio 2023, dalle 15.30 alle 17.30, presso la cripta di Santa Maria della Stella a Chianciano si terrà un nuovo appuntamento assembleare di presentazione e confronto dei “Cantieri di Betania” per un nuovo e sinergico percorso del cammino sinodale diocesano.
Qui si possono scaricare le schede per gli animatori sinodali per il 2023 che offrono un focus particolare per il mondo giovanile.

schede animatori sinodali 2023_230103_112250

IL CARD. LOJUDICE CELEBRERA’ LA MESSA DELL’EPIFANIA A TREQUANDA

In occasione della solennità dell’Epifania del Signore, il prossimo 6 gennaio 2023, alle ore 11,30, il card. Augusto Paolo Lojudice, vescovo di Montepulciano-Chiusi-Pienza presiederà la Santa Messa nella parrocchia dei Santi Pietro e Andrea a Trequanda. Concelebrante il parroco, don Sergio Graziani. Insieme a tutta la comunità sarà presente il Sindaco, Andrea Francini.

CARD. LOJUDICE, “PAPA RATZINGER, UN UMILE LAVORATORE NELLA VIGNA DEL SIGNORE. COSI’ LO VOGLIAMO RICORDARE”

“Le Chiese di Siena-Colle Val D’Elsa-Montalcino e di Montepulciano-Chiusi-Pienza ricordano con devozione e affetto il Papa emerito Benedetto XVI per il quale invitiamo a pregare in tutte le nostre comunità nelle celebrazioni di oggi e domani. Vogliamo ricordarlo utilizzando una sua frase ormai famosa <<umile lavoratore nella vigna del Signore>>, questo è lo spirito che lo ha guidato nel suo pontificato e nella sua rinuncia ad esso”.

E’ quanto dichiara il Card. Augusto Paolo Lojudice, arcivescovo di Siena-Colle Val D’Elsa-Montalcino e vescovo di Montepulciano-Chiusi-Pienza in merito alla morte del Papa emerito Benedetto XVI.

“Il Signore – aggiunge il card. Lojudice- ci ha donato un grande uomo come Benedetto XVI e come ha sottolineato Papa Francesco, la sua è stata una testimonianza di amore e di fedeltà alla Chiesa di Cristo. Nel suo pontificato le basi per quello di Papa Francesco per un percorso di grande unità e condivisione nella Chiesa”.

Oggi alle ore 15 in tutte le parrocchie suoneranno le campane per la morte del Papa emerito, che verra’ ricordato nella messa del Te Deum.

I BAMBINI UCRAINI, CON LA CARITAS DIOCESANA, AL CASTELLO DI BABBO NATALE

I bambini ucraini – assistiti dalla Caritas diocesana – si sono recati, insieme ai propri genitori, al Castello di Babbo Natale, ossia l’antica fortezza di Montepulciano allestita in queste settimane per le manifestazioni natalizie. Nel pomeriggio, accompagnati da alcuni volontari della Caritas, i giovanissimi ospiti – circa 40 in tutto – sono stati accolti dall’Associazione “Vivi Montepulciano”, che ha organizzato questa uscita insieme al Lions Club Chianciano Terme, alla Misericordia di Montepulciano e a quella di Abbadia San Salvatore, che si sono preoccupati invece del trasferimento in loco dei bambini ucraini. Un pomeriggio all’insegno dello svago e del divertimento, accolti dagli elfi e dallo stesso Babbo Natale che ha donato un piccolo regalo a tutti i bambini come gesto concreto di solidarietà per questo Santo Natale.

SOLIDARIETA’: IL GRUPPO SCOUT DI MONTEPULCIANO IN SERVIZIO ALLA CARITAS DI SIENA. OGGI LA MESSA CON IL CARD. LOJUDICE

Questa mattina il card. Augusto Paolo Lojudice, Arcivescovo di Siena-Colle di Val D’Elsa-Montalcino e vescovo di Montepulciano-Chiusi-Pienza ha celebrato la santa messa nel duomo di Siena con un gruppo di scout di Montepulciano, che in questi giorni sta facendo un’esperienza di servizio alla mensa di Suor Nevia dove ogni giorno vengono accolte oltre 100 persone con servizi quali la mensa, le docce e la possibilità di screening sanitari.

PAPA FRANCESCO: PREGHIAMO PER BENEDETTO XVI, È MOLTO MALATO E NEL SILENZIO SOSTIENE LA CHIESA

In mezzo ai saluti ai fedeli italiani a fine udienza generale, distaccandosi dal testo scritto, Francesco, guardando i presenti in Aula Paolo VI, ha affidato loro una intenzione ben precisa: “Una preghiera speciale per il Papa emerito Benedetto che nel silenzio sta sostenendo la Chiesa”. “Ricordarlo – ha detto il Pontefice –, è molto ammalato, chiedendo al Signore che lo consoli e lo sostenga in questa testimonianza di amore alla Chiesa fino alla fine”.
Poche parole, quelle di Papa Francesco, che lasciano intendere una situazione delicata delle condizioni di salute di Benedetto, il quale lo scorso 16 aprile ha compiuto 95 anni. Lo conferma una nota del direttore della Sala Stampa vaticana, Matteo Bruni, in cui si legge: “In merito alle condizioni di salute del Papa emerito, per il quale Papa Francesco ha chiesto preghiere al termine dell’udienza generale di questa mattina, posso confermare che nelle ultime ore si è verificato un aggravamento dovuto all’avanzare dell’età. La situazione al momento resta sotto controllo, seguita costantemente dai medici”. Al termine dell’udienza generale, ha aggiunto Bruni, “Papa Francesco si è recato al monastero Mater Ecclesiae per visitare Benedetto XVI. Ci uniamo a lui nella preghiera per il Papa emerito”.

A SANTO STEFANO LA VISITA DEL CARD. LOJUDICE ALLE PARROCCHIE DI PALAZZONE E CETONA

A Santo Stefano il card. Augusto Paolo Lojudice, vescovo di Montepulciano-Chiusi-Pienza ha visitato la parrocchia di Santa Maria Assunta a Palazzone (San Casciano dei Bagni). Il vescovo è stato accolto dal parroco, Don Antonio Canestri, dal vice-parroco Don Innocenzo Ngwongwo e dai bambini del catechismo con i genitori e i catechisti. Dopo la celebrazione il cardinale ha vistato e benedetto il centro Auser.
Sempre il 26 dicembre 2022 il Card. Lojudice ha visitato la parrocchia di San Michele Arcangelo a Cetona dove è stato accolto dal parroco, don Piero Barbieri e da tutta la comunità parrocchiale.

PIENZA: IL 28 DICEMBRE NEL DUOMO IL GRANDE CONCERTO DI NATALE CON LA CAPPELLA MUSICALE LAURETANA

Mercoledì 28 dicembre 2022, alle ore 18, nel duomo di Santa Maria Assunta a Pienza (SI) si terrà il grande “Concerto di Natale” con la cappella Musicale Lauretana, coro della Fondazione Cardinale Bartolucci, diretto dal Maestro Adriano Caroletti.

La Cappella Musicale Lauretana è il Coro polifonico della Fondazione Cardinale Domenico Bartolucci, Istituzione nata nel 2003 per promuovere e diffondere la tradizione della musica sacra, con particolare riguardo per l’opera del Maestro Bartolucci, per oltre 40 anni Direttore del Coro della Cappella Musicale Pontificia “Sistina”, creato poi Cardinale da Papa Benedetto XVI per il suo lungo e generoso servizio alla Chiesa. . Sono 26 i coristi

Il Concerto proporrà brani legati al Santo Natale e darà spazio a diverse opere del Maestro Lorenzo Perosi, ricordandolo a 150 anni dalla nascita. Ingresso libero.

Presenti, tra gli altri, il Card. Augusto Paolo Lojudice, Arcivescovo di Siena- Colle di Val D’Elsa-Montalcino e Vescovo di Montepulciano-Chiusi-Pienza, il Dott. Domenico Giani,
presidente della Confederazione Nazionale delle Misericordie d’Italia e Manolo Garosi, Sindaco di Pienza.

IL CALENDARIO DELLE CELEBRAZIONI DELLE FESTIVITÀ PRESIEDUTE DAL CARD. LOJUDICE

Di seguito, pubblichiamo l’elenco delle celebrazioni festive che saranno presiedute dal card. Augusto Paolo Lojudice, tra l’Arcidiocesi di Siena-Colle di Val d’Elsa-Montalcino e la Diocesi di Montepulciano-Chiusi-Pienza:
– Sabato 24 dicembre ore 23.55 – Messa nella Cattedrale di Santa Maria Assunta a Siena (trasmessa in diretta sulla pagina FB dell’Arcidiocesi, su Mia Radio e su Canale 3 Toscana)
– Domenica 25 dicembre ore 11 – Messa di Natale nella Concattedrale di San Secondiano a Chiusi
– Lunedì 26 dicembre ore 11.30 – Messa per la festa di Santo Stefano a Cetona
– Sabato 31 dicembre ore 17 – Santa Messa di ringraziamento per il canto del Te Deum nella parrocchia di San Salvatore ad Abbadia San Salvatore
– Domenica 1 gennaio ore 11 – Messa nella Cattedrale di Santa Maria Assunta a Siena
– Venerdì 6 gennaio ore 18.00 – Messa nella parrocchia S. Maria della Pace a Chiusi Stazione

Il prodotto è arrivato a Siena grazie alla disponibilità della BS autotrasporti di Badesse (Monteriggioni)

NATALE 2022: PANETTONI E PANDORI DALLA BAULI ALLE CARITAS DI SIENA E MONTEPULCIANO, IL CARD. LOJUDICE, “UN GESTO DI GRANDE SOLIDARIETA'”

Sarà un Natale diverso per tante famiglie assistite dalle Caritas di Siena-Colle di Val D’Elsa e di Montepulciano-Chiusi-Pienza. Infatti, grazie ad una generosissima donazione da parte dell’azienda Bauli di Verona (3500 tra pandori panettoni)  centinaia di famiglie fragili potranno avere sulla loro tavola pandori e panettoni. Un segno di attenzione a chi in questi mesi difficili sta vivendo un periodo di difficoltà economica e sociale. Il prodotto è arrivato a Siena grazie anche alla disponibilità della BS Autotrasporti di Badesse (Monteriggioni).Oltre ai nuclei familiari, i panettoni e i pandori andranno anche alle mense delle Caritas, ai centri di accoglienza dei migranti e ai centri che ospitano i profughi ucraini.La Bauli ha voluto anche donare alle due Caritas 1400 pigiamini griffati Tezenis (0-14 anni), che da gennaio verranno donati anche ai reparti di maternità degli ospedali Le Scotte, Mottola e Campostaggia, ma anche all’istituto Antoniano di Montepulciano.
“Un gesto di grande solidarietà – dichiara il card. Augusto Paolo Lojudice, arcivescovo di Siena Colle di Val D’Elsa-Montalcino e vescovo di Montepulciano-Chiusi-Pienza – che aiuta le nostre Caritas ad essere ancora più vicine ai tanti che ci chiedono aiuto e sostegno. In queste feste per tante famiglie anche un panettone e un pandoro sono un lusso inarrivabile. Dopo la pandemia e con la crisi energetica in corso i problemi economici sono aumentati a dismisura”.”Bauli – aggiunge il cardinale – e molte aziende nazionali e locali si sono poste il problema di aiutare chi è rimasto indietro. Questa è la forza delle rete e solo così, insieme. potremmo pensare di guardare al prossimo anno con maggiore fiducia. Un grazie speciale anche alla BS autotrasporti di Badesse (Monteriggioni) che ha messo a disposizione un bilico per il trasporto del prodotto”

DAI CONCERTI AI PRESEPI VIVENTI

NATALE 2022, GLI EVENTI PROMOSSI DALLA DIOCESI

In occasione delle feste di Natale in tutta la diocesi si susseguiranno una serie di concerti e presepi viventi organizzati dalle parrocchie a Sinalunga, Gracciano di Montepulciano, Torrita di Siena, Montepulciano stazione e Pienza.
Si inizia il 23 dicembre 2022 con il “Concerto di Natale” delle corali San Martino e San Pietro ad Mensulas alle ore 21,15 presso la parrocchia di S. Pietro ad Mensulas a Sinalunga. L’evento ha ottenuto il patrocinio del comune.
Sempre il 23 dicembre 2022 a Gracciano di Montepulciano presso la casa nativa di S. Agnese, dalle ore 17 alle ore 19 si terrà la rappresentazione del “Presepe vivente di Gracciano” organizzato dal Comitato paesano “Presepe Vivente” e dall’asilo infantile “E.G. Monciotti”.
Il 26 dicembre 2022 a Torrita di Siena si terrà la rappresentazione del “Presepe vivente” che prenderà vita dalle ore 16 alle ore 19 nel centro storico della città.
Il 28 dicembre 2022 alle ore 21, nella chiesa del Sacro Cuore a Montepulciano Stazione si terrà il “Concerto di Natale” con il Piccolo coro del Sacro Cuore e la Corale Regina della Pace diretti da Chiara Vestri.
A Pienza, sempre il 28 dicembre 2022, il grande “Concerto di Natale” nel duomo di Santa Maria Assunta alle ore 18 con la cappella Musicale lauretana diretta da Adriano Caroletti.

SARTEANO: DOMANI IL CARD. LOJUDICE VISITERÀ LA MOSTRA “L’ARTE DELLA NATIVITÀ” CON 100 PRESEPI DA TUTTO IL MONDO

Domani, mercoledì 21 dicembre 2022, alle ore 18, il card. Augusto Paolo Lojudice, vescovo di Montepulciano-Chiusi-Pienza, si recherà in visita a Sarteano (SI), dove celebrerà la Messa nella chiesa di San Francesco insieme al parroco don Fabrizio Ilari e, a seguire, visiterà la mostra itinerante “L’arte della Natività”, coordinata e promossa dall’Associazione del commercio sarteanese, grazie al grande patrimonio e alle conoscenze specifiche sul tema del collezionista Stefano Rappuoli.
La mostra vede l’esposizione di una collezione privata di 100 presepi provenienti da tutti e cinque i continenti. In passato è stata esposta, tra i tanti posti di prestigio, anche in Vaticano, al colonnato del Bernini, e nella cattedrale di Trani.
Ad accogliere il card. Lojudice sarà presente anche il sindaco di Sarteano, Francesco Landi.

 

 

 

DISPONIBILI LA GUIDA E IL MATERIALE PER IL II ANNO DEL CAMMINO SINODALE DELLA DIOCESI

L’incontro di Gesù con Marta e Maria nella casa di Betania, raccontato nel Vangelo di Luca, sarà icona per il secondo anno del cammino sinodale intrapreso dalla chiesa italiana. e “I cantieri di Betania” è il titolo del fascicolo (disponibile su https://camminosinodale.chiesacattolica.it/) approntato dalla CEI per indicare “prospettive” per questa nuova tappa del percorso sinodale.
Anche l’equipe sinodale della diocesi di Montepulciano-Chiusi-Pienza ha realizzato la guida e il materiale per i gruppi sinodali per il II anno di attività.
A questo link si può scaricare la guida e il materiale: schede-animatori-sinodali-2023-corretto-1.pdf
o nel settore dedicato nella sezione di destra del sito

A SINALUNGA “IL PACCO DI NATALE SOSPESO”, UN REGALO PER I PIÙ BISOGNOSI

In vista del Natale, la parrocchia di San Pietro Ad Mensulas di Pieve di Sinalunga, in collaborazione con la Misericordia di Sinalunga e la Caritas diocesana, propone il “Pacco di Natale Sospeso”, un modo per essere accanto a più bisognosi anche nel periodo delle feste. Presso il “Magico paese di Natale”, allestito nello sferisterio del Cassero, e presso la stessa parrocchia, sarà infatti possibile donare una scatolina contenente fino a 5 oggetti a scelta tra: una cosa calda, un prodotto di bellezza, un passatempo, una cosa golosa, un biglietto gentile. L’iniziativa ha ricevuto anche il patrocinio del comune di Sinalunga, e nel giorno di Santo Stefano, il 26 dicembre, il card. Lojudice, vescovo di Montepulciano-Chiusi-Pienza, si recherà in visita alla parrocchia per benedire i pacchi sospesi.

OGGI IL CARD. LOJUDICE CELEBRA LA MESSA ALL’OSPEDALE DI NOTTOLA PER I MALATI E IL PERSONALE SANITARIO

Questa mattina, alle ore 11 il card. Augusto Paolo Lojudice, vescovo di Montepulciano-Chiusi-Pienza celebrerà la Santa Messa nella cappella degli Ospedali riuniti della Valdichiana a Nottola per i malati e per tutto il personale sanitario. Concelebra il cappellano dell’ospedale don Riccardo Personè. Il cardinale – che verrà accolto dalla Direzione di presidio – visterà anche alcuni reparti.