Archivi della categoria: news

a cura della pastorale giovanile

Grest….2020

Vi mancavano un po’ di narrazioni belle vero? ebbene… Le buone notizie continuano e oggi siamo ad Acquaviva dove il Vescovo è andato a visitare il Centroestivo organizzato dalla Parrocchia.
E’ bello vedere un bel gruppetto di ragazzi, ognuno sulla propria sedia e con strumento in mano, con impegno e tanta concentrazione, grazie all’aiuto e alla paziente guida di Gianni Bagnoli ha iniziato uno dei laboratori che è la Chitarra.
Forza ragazzi che l’estate è bella e queste attività nelle parrocchie fanno tanto bene! Ci sono mancati questi appuntamenti dove è bello stare insieme, giocare insieme, pregare insieme e ridere insieme e quando qui c’è anche qualcuno disponibili a regalare note di speranza per vivere la vita anche in musica è ancora più bello.
Grazie a Don Patrizio Maccari per questa bella iniziativa e grazie agli animatori dal tutta la Pastorale Giovanile

Indicazioni per le Corali durante le Celebrazioni liturgiche all’interno della Diocesi di Montepulciano Chiusi Pienza

L’Ufficio Diocesano per la Musica Sacra, nella persona dell’incaricato diocesano, il M° Gianni Bagnoli, ha redatto delle Indicazioni per le Corali durante le Celebrazioni liturgiche all’interno della Diocesi di Montepulciano Chiusi Pienza, sono facilmente scaricabili sia da questo articolo che nella sezione apposita degli uffici di Curia.

Si prega i cori e le corali di porvi attenzione in vista delle prossime celebrazioni. Per ogni riferimento e informazione è possibile contattare l’incaricato stesso.

Scarica qui:  Indicazioni per le Corali durante le Celebrazioni liturgiche all’interno della Diocesi di Montepulciano Chiusi Pienza

a cura della pastorale giovanile

Grest 2020 – ultima puntata – The Last!

Ma quando nel Vangelo c’è scritto: “Ama il prossimo tuo come te stesso” è tanto scontato? no, non è scontato per niente, eppure, cosa muove un adolescente, un giovanissimo e un giovane a lasciare casa la mattina per andare in parrocchia a far l’animatore per 5 lunghe e calde settimane dal 29 giugno al 31 luglio? Lo dovremmo chiedere a loro, i giovani della Parrocchia S. Pietro ad Mensulas, uno per uno, guardandoli negli occhi, in quegli occhi lucidi perché, già nominare 31 luglio, sapendo che è la fine non farebbe uscire dalla poca un grato “finalmente” ma il silenzio, il silenzio riconoscente di chi ha saputo amare e non ha da dire nient’altro perché questo basta.
No, non è scontato amare se lo fai davvero, se esci da te per incontrare il bene dell’altro.
Noi siamo grati di avere in diocesi dei ragazzi così, che quando tutto faceva pensare che non si sarebbe fatto nulla loro, no, ancora di più. Anche grazie a don Claudio che ci ha creduto con loro.
La vita – lo vediamo bene nelle foto di questo Grest…iamo insieme 2020 – è come la bicicletta, per andare bisogna pedalare, soprattutto quando c’è una difficoltà, un tratto di carrabile un po’ incerta e indefinita, con sassi e dossi, dove se non pedali perdi l’equilibrio e cadi.
In bicicletta non serve un motore, ma sono essenziali i pedali, la catena, le ruote, le gomme, i cambi, il fiato e il cuore e, naturalmente, un po’ di allenamento. Serve rispettare le regole e non oltrepassare le zone delimitate per la sicurezza. Serve andare in fila mantenendo le distanze per non disturbare chi viaggia con te. Serve qualcuno che gli itinerari li conosce e ti accompagna a vedere zone inesplorate. Serve quella persona che ti inciti quando le gambe non hanno più la forza e i battiti sono il triplo del normale da portarti all’abbandono. Serve colui che è capace di mostrarti che ce la fai senza metterti al tuo posto ma rallenta la sua velocità alla tua per giungere al traguardo insieme.
Serve questo nella vita e credo che i bambini e i ragazzi animati in questi giorni l’hanno capito nonostante qualcosa che magari è andato meno liscio del solito ma noi che assistiamo da lontano non vediamo, noi vediamo i sorrisi, le mani, i balli, i giochi, la preghiera, le gite, le classifiche, i gelati, il parroco che non manca mai, la grazia di Dio che ci mostra che tutto questo è buono, la grazia di un Dio che prende i bambini, li mette al centro e dice: “Se non diventerete piccoli come i bambini non entrerete nel Regno dei cieli”.
Allora cosa fare alla fine di questo Grest se non guardare Gesù in questi bambini e in questi ragazzi capendo che “Ama il prossimo tuo come te stesso” è sapere che Gesù è in quei bambini e nella misura in cui, te li guardi e vedi Lui allora quel #sempreconTe è una storia vera, una Bella Storia, la nostra storia con Lui, non solo 5 settimane all’anno ma ogni giorno della vita. E’ guardare gli altri e scoprire che c’è un Dio dalla tua parte che non ti molla un attimo semplicemente perchè potrebbe fare tutto senza di te, caro giovane, giovanissimo e adolescente che sei, ma preferisce farlo con te e stare con te lo rende felice e rende felice te.
La felicità è un tuo diritto/dovere e noi, Pastorale Giovanile diocesana siamo grati del vostro esempio, grati e fieri di avervi in diocesi!
Cari bambini grazie anche a voi perchè con il vostro entusiasmo avete resto possibile tutto questo!
#sempreconTe #estate2020 #pastoralegiovanilediocesana #animatori #apertoperferie #parrocchia #grest

Dal Policoro

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE AL BANDO PER L’ASSEGNAZIONE DELLE BORSE DI STUDIO PER L’ANNO 2021

Nell’ambito del Progetto Policoro della Conferenza Episcopale Italiana, Inecoop, in collaborazione con la Diocesi di Montepulciano-Chiusi-Pienza, ha istituito delle borse di studio per l’anno 2021, ciascuna del valore di € 3.120,00, per la formazione di Animatori di Comunità, individuati dalle Diocesi che aderiscono al Progetto.
Il Progetto Policoro è un progetto organico della Chiesa italiana che tenta di dare una risposta concreta al problema della disoccupazione in Italia. Policoro, città in Provincia di Matera, è il luogo dove si svolse il primo incontro il 14 dicembre del 1995.
Attraverso il Progetto, si vuole affrontare il problema della disoccupazione giovanile, attivando iniziative di formazione a una nuova cultura del lavoro, promuovendo e sostenendo l’imprenditorialità giovanile in un’ottica di sussidiarietà, solidarietà e legalità.

MONTEPULCIANO_1_Bando Borse di Studio Progetto Policoro 2021 (2)

2_All.1 Domanda di partecipazione Bando 2021 (1)

INFORMAZIONI UTILI PER LA PARTECIPAZIONE RESPONSABILE DEI FEDELI ALLA MESSA.

  1. Considerando che si entra in chiesa uno alla volta è bene presentarsi all’ingresso un po’ in anticipo rispetto all’orario in cui inizia la Messa.

 

  1. Partendo da casa ricordarsi di prendere la mascherina, indispensabile per entrare in chiesa o per partecipare alla Messa all’aperto.

 

  1. I posti in chiesa sono limitati rispetto al solito per via dell’obbligo di stare a distanza di 1 metro gli uni dagli altri. All’ingresso un cartello avviserà il numero massimo consentito di partecipanti alla Messa. Oltre tale limite non si può andare. Gli incaricati del servizio di sicurezza potranno impedire l’accesso ai soprannumerari.

 

  1. Si entra in chiesa uno alla volta. Le porte dovrebbero rimanere aperte per evitare ai fedeli di toccarle per entrare.

 

  1. Mentre si entra mantenere la distanza di mt 1,5.

 

  1. Ci si siede ove è indicato col segnaposto. Comunque la distanza tra le persone deve essere di 1 metro laterale e frontale. Ciò vale anche per la Messa all’aperto.

 

  1. Anche i nuclei familiari sono tenuti ad osservare tale distanza. I bambini fino a 6 anni di età invece sono esonerati sia dalla distanza che dall’indossare la mascherina.

 

  1. Una volta occupato il proprio posto non si può cambiare durante tutta la celebrazione. Né ci si può spostare o girare per la chiesa.

 

  1. Non ci sarà acqua benedetta nella acquasantiere, né libretti di canti, né il foglietto per seguire la Messa. Tutto ciò che è contatto con oggetti può diventare veicolo di contagio.

 

  1. I lettori siano solo quelli incaricati preventivamente dal parroco.

 

  1. Non si fa la processione offertoriale.

 

  1. Non si raccolgono le offerte nel modo solito. Si può lasciare la propria offerta nei recipienti collocati in luogo idoneo.

 

  1. Il sacerdote consacra le ostie che rimangono chiuse nella pisside. Toglie il coperchio solo al momento della Comunione, dopo che si è disinfettato le mani di fronte a tutti. Per dare la Comunione il sacerdote, o il ministro, deve indossare la mascherina.

 

  1. Al momento di ricevere la Comunione i fedeli si avvicinano rispettando la distanza di 1 metro tra di loro.

 

  1. La comunione viene data solo sulla mano. Il sacerdote deve evitare il contatto con la mano del fedele (lascia cadere l’ostia).

 

  1. Il fedele ricevuta la Santa Ostia, si ponga lateralmente e alzando leggermente la mascherina,

la consumi.

  1. Al termine della celebrazione si lasci la chiesa in modo ordinato evitando assembramenti in chiesa e sul sagrato.

 

  1. Non ci si fermi a parlare con il sacerdote ma si fissi un appuntamento in luogo idoneo.

Vademecum per i fedeli

a cura del CDV

Mese vocazionale

Buongiorno! In questo mese dedicato alla Madonna abbiamo pensato di intensificare la nostra preghiera per le vocazioni affidando a lei che è Madre ogni Chiamata perché sia veramente risposta all’amore incondizionato di Dio.
Lei, Maria, nostra Madre e Maestra ci guiderà in questo percorso.
Vi invio il un piccolo programma che servirà di guida per la preghiera… ogni settimana una vocazioni da contemplare,ringraziare e pregare. Un saluto con affetto: Sr Eliana

Questo il messaggio di presentazione che sr Eliana ha mandato in qualità di direttrice del CDV inviando un piccolo sussidio che spiega l’intento e che alleghiamo, ogni giorno per whatsapp, per chi lo desidera e sulla pagina del Centro Diocesano Vocazioni, verrà postata una foto con l’intenzione di preghiera.

scarica qui il sussidio del mese vocazionale della prima settimana

 

scarica qui il sussidio per la seconda settimana

                       

scarica qui il sussidio per la terza settimana

   

scarica qui il sussidio per la quarta settimana